Passa ai contenuti principali

Post

La storia del mese

Il bosco incantato

E’ quasi ora di cena a casa di Nino. Lo si può intuire dalla sfilata di pigiami indossata dall’intera famiglia. Una sorta di tradizione ideata, a quanto pare, dalla prozia Ilda. Nessuno ha mai indagato realmente su questa storia ma tutti in quella famiglia erano propensi a rispettarla.  A casa di Nino si cenava in pigiama da intere generazioni.   - E’ pronto. Tutti a tavola. – Disse la mamma di Nino con il suo solito tono imperativo.  Appena Nino impugnò la forchetta si ritrovò catapultato in un bosco circondato da alti alberi verde muschio pieni di foglie di un arancione brillante. Intorno a lui tutto era immenso e decisamente insolito. Il cielo, che s’intravedeva tra i numerosi rami, era colmo di stelle. L’aria frizzante e profumata di magia.   - Wow. – Esclamò Nino in totale ammirazione. – Ma dove sono finito?  Non aveva mai visto nulla di simile nella sua vita.   Nino, muovendo i piedini nell’erba fresca, iniziò l’esplorazione di quel mondo incantato. Aveva la sensazione di conosc
Post recenti

Libri letti per voi

I fumetti di Capitan Bananas. NutsforLife Edizioni La missione di ''Capitan Bananas e il Pianeta Cibo Sano'' è un Mondo davvero speciale da scoprire: ogni giorno il Capitano controlla che i bambini di tutte le galassie mangino cibi che fanno bene alla salute. Insieme al Capitano ci sono tanti Supoereroi pronti ad aiutare anche i bambini del Pianeta Terra che vengono tentati dal cibo spazzatura: sono i fantastici Fruttieroi! Dal sito di Capitan Bananas trovate a disposizione fumetti con le avventure, schede da colorare, card per il gioco da collezionare...tutto scaricabile gratuitamente. Strumento per: bambini 6-13 anni. Online è acquistabile anche il  gioco da tavolo. ''Conosci il tuo cibo'' di Giusi D'Urso Il libro, destinato ai bambini di scuola primaria e secondaria di primo grado e alle loro famiglie, affronta il tema dell'alimentazione sana e sostenibile con un linguaggio accessibile e coloruto, basandosi su rigorosi saperi scientifici. All&

Scopri, prova e indovina!

Obiettivo: Incuriosire i bambini, attraverso un gioco che coinvolge direttamente i sensi, e avvicinarli alla scoperta delle spezie e degli aromi. Focalizzando l'attenzione su un organo di senso per volta, i bimbi saranno maggiormente aiutati a concentrarsi sulle sensazioni e sulla descrizione di quello che provano. Cosa serve?  . 1 benda  . 5 ciotoline o piatti . curry in polvere . bastoncini di cannella . zenzero fresco . 1 baccello di vaniglia . 1 rametto di origano o timo Come si realizza?  Preparare 5 ciotoline con i prodotti già pronti, senza farli vedere ai bambini. Descrivere e preparare i piccoli alla sperimentazione spiegando che saranno utilizzati diversi sensi ma che non potranno utilizzare la vista, quindi saranno bendati e dovranno indovinare l'alimento proposto. L'importante non sarà solo indovinare il prodotto ma sarà focalizzare l'attenzione e descrivere le sensazioni avvertite ed eventualmente immaginare quali piatti sono stati assaggiati o potrebbero e

Salsa di yogurt e melissa

Ingredienti: 1 yogurt bianco il succo di 1 limone 1 pizzico di sale 1 cucchiaino di foglie di melissa sbriciolate Preparazione: Versate gli ingredienti in una ciotola. Mescolate delicatamente in modo da amalgamare il tutto. Servire con insalate, patate, piatti di carne o di pesce. Perchè proporlo... La melissa ha proprietà sedative ed è particolarmente indicata negli stati di ansia o di agitazione. Dona particolarmente beneficio alle mucose dell'apparato digerente, andando a sfiammare eventuali stati infiammatori e contrastando disturbi digestivi quali gastrite, nausea e scariche frequenti. Lo yogurt ha un buon rapporto tra proteine e grassi e, insieme al limone, rafforza la tonalità acida di questa salsa. Spesso per chi non ama l'insalata o i secondi piatti, risulta una proposta stimolante per l'assaggio e l'accompagnamento di alcune portate.

Erbe in tavola

La cura del piatto nella preparazione, l'attenzione estetica, la sperimentazione olfattiva e la ricerca di prodotti naturali... arricchisce la personale esperienza nutrizionale portando sapori speciali ed esperienze sensoriali uniche . Le erbe spontanee che possono essere utilizzate in cucina sono molte. Ognuna, oltre ad arricchire i piatti da un punto di vista organolettico, contiene dei componenti bioattivi benefici per l'organismo (luteolina, cariofillene, limonene, apigenina, eugenolo, quercetina, isotiocianati,...) che rivestono un ruolo fondamentale per esempio nella prevenzione di diverse malattie cronico-degenerative. Di seguito una piccola selezione di erbe, indicate con il loro nome scientifico e comune, il loro periodo di raccolta e la modalità di utilizzo più semplici in cucina, con un piccolo suggerimento pratico in termini di ricette. Si ricorda che, come per tutti i rimedi naturali, ci sono alcuni elementi e soprattutto alcuni dosaggi che interferiscono con part

La cucina in collina

LA CUCINA IN COLLINA Blog che parla di ricette naturali, ritmi semplici e genuini A chi é rivolto   Utile per chi è sempre in cerca di ricette per tutta la famiglia. Paola è una mamma quindi spesso i temi e gli eventi di cui parla sono legati al territorio e al mondo dei bambini. Da seguire anche per chi sente l'esigenza di recuperare il contatto con la natura per allontanarsi dalla frenesia della quotidianità. Perchè visitarlo?  Si trovano tante idee per attività genuine (dalla semina degli ortaggi agli impasti dolci e salati fatti in casa) e per la riscoperta dei ritmi lenti e semplici). Chi lo propone   Paola - Blogger Dove trovarla   Instagram @la_cucina_in_collina Facebook @lacucinaincollina Condividiamo una delle fantastiche ricette di Paola:  Gnocchi senza patate

Distratta-mente

ll colmo della distrazione: la mattina, svegliandosi, dimenticare di aprire gli occhi . Alphonse Allais Quante volte ci è capitato di iniziare a fare qualcosa e dimenticarci subito dopo di quello che volevamo effettivamente fare? E a qualcuno è mai capitato di entrare in una stanza e di non ricordarsi perché ci si trovasse lì? Cosa accade in queste situazioni? Stiamo forse perdendo la memoria?! Probabilmente no, anzi: la nostra mente ha sicuramente ben chiaro cosa fare, ma per qualche strano motivo molto spesso ci distraiamo e perdiamo il filo del discorso con la nostra mente/memoria. Le motivazioni possono essere diverse: tanti pensieri in testa, tanto stress, impegni vari… “ Riuscire a concentrarsi in mezzo al chiasso è un indice di attenzione selettiva .” (Goleman). Ma la distrazione avviene anche per motivi piacevoli. Lo possiamo notare quando osserviamo i nostri bambini rapiti dagli schermi delle tv, dei computer e dei cellulari. In effetti quello che loro guardano davanti ad un